Category Archives for "Consigli Pratici"

Fiori di Bach e floriterapia

fiori di bach

Parlare di floriterapia oggi, sebbene ne esista una califor­niana, una francese e persino una australiana, equivale sempre, comunque e primariamente, a parlare di Fiori di Bach.

fiori di bach

I fiori di Bach, com’è noto, curano i disturbi del corpo sanando i disturbi della mente o, per meglio dire, della forma pensiero.

Fiori di Bach

fiori di bach

Spieghiamoci meglio. Un giorno, al dottor Edward Bach venne diagnosticato un cancro che, a detta dei suoi colle­ghi, gli concedeva pochissimi mesi di vita. Ma Bach deci­se di vivere.

Ripercorrendo a ritroso la sua vita e rifletten­do profondamente su se stesso e sul mondo, capì che la causa primaria di ogni evento che ci capita è da ricercare prima dentro di noi; poiché siamo noi, con la nostra mente e i nostri pensieri, il motore dei nostri accadimenti.

In altre parole, la malattia fisica è solo la manifestazione tan­gibile e visibile di una più profonda e sottile malattia inte­riore: è il pensiero negativo che si trasforma e si somatizza in malattia.

 

 

 

fiori di bach floriterapia

In altre parole, la malattia fisica è solo la manifestazione tan­gibile e visibile di una più profonda e sottile malattia inte­riore: è il pensiero negativo che si trasforma e si somatizza in malattia. Eliminato il pensiero, scompare anche la malattia! Studiando le piante e la natura, Bach individuò e compose dei rimedi o medicamenti in grado di correggere e sradicare le forme pensiero negative che causano nell’in­dividuo malattie e problemi di varia natura.

Questi rimedi erano essenze floreali e sono note oggi come i 38 fiori di Bach. La validità e la potenzialità di queste ESSENZE, di queste energie spirituali, di queste forze sottili che si presentano sotto forma di rimedi florea­li, sono enormi ed i benefici che da esse derivano perman­gono nel tempo.

 

I principali stati d’animo negativi che si possono curare coi fiori di Bach sono:

  • la solitudine;
  • la paura;
  • l’incertezza;
  • la mancanza di interesse per il tempo presente;
  • la preoccupazione esagerata per gli altri;
  • l’ipersensibilità al pensiero o alle idee altrui;
  • la disperazione.

fiori di bach

Ad ognuno di questi stati mentali corrisponde un gruppo; di rimedi floreali in grado di sanare le conseguenze di questo atteggiamento negativo, causa di molti disturbi.

Resta informato sui temi relativi a forma fisica e benessere con Dieta Drastica e Supplements Advisor

Ti è piaciuto questo articolo? Potrebbe interessarti anche il nostro articolo su come Dimagrire Camminando e su come scegliere le Pastiglie per dimagrire

Integratori dimagranti per essere sempre in forma

integratori dimagranti

Per integratori dimagranti si intendono quei prodotti che hanno la capacità di far dimagrire molto velocemente tutti coloro che soffrono di sovrappeso ed obesità.

integratori dimagranti

Al giorno d’oggi, molte sono le persone che, affette da queste patologie, desiderano avere una silhouette perfetta ed iniziano a far uso di integratori dimagranti.

Integratori dimagranti: le tipologie

Gli integratori che fanno perdere peso hanno una funzionalità speciale, ovvero quella di far bruciare il grasso in eccesso, attraverso l’accelerazione metabolica.

In questo modo è possibile ostacolare l’assimilazione dello zucchero o bloccare il deposito del grasso corporeo.

Questi prodotti si distinguono in due categorie:

  • integratori dimagranti da banco
  •  integratori dimagranti con prescrizione medica.

Per quanto riguarda il primo tipo, possiamo affermare che questi possono essere acquistati sul mercato senza nessuna prescrizione.

Però è da ricordare che la maggior parte di questi integratori da banco, non sono legali e il più delle volte possono essere cancerogeni, potrebbero risultare scarsamente efficaci in tutti quegli individui che sono obesi.

Integratori dimagranti: le funzioni

Gli integratori, presentano quattro diverse funzionalità, ovvero:

  • agiscono accelerando il metabolismo, eliminando parzialmente l’accumulo di grassi e zuccheri;
  • evitano il deposito di carboidrati e grassi;
  • stimolano la diuresi;
  • sono in grado di ridurre il senso di fame.

Per di più, gli integratori da banco, possono essere utilizzati per migliorare il colore della pelle e per essere immuni al raffreddore.

Riguardo l’accelerazione del metabolismo tramite integratori dimagranti, questa si ottiene con l’innalzamento della temperatura corporea; oppure attivando nuovamente la funzione della tiroide.

Integratori alimentari: alcuni esempi

Sul mercato, sono presenti delle pillole che hanno la capacità di poter eliminare tutti i grassi e gli zuccheri presenti nell’organismo.

Per quanto riguarda il senso di fame, gli integratori dimagranti agiscono riducendolo grazie alla presenza di alcune sostanze; come ad esempio il ‘chiTosano’.

Quest’ultimo è in grado di gonfiarsi nell’organismo in presenza di acqua, facendo così sentire il senso di sazietà ostacolando l’assimilazione dei nutrienti.

Contrariamente, i dimagranti con prescrizione medica, hanno un’utilità diversa.

Ovvero, questi prodotti, hanno la funzionalità di poter bloccare gli enzimi presenti durante il processo digestivo.

Tuttavia, questo tipo di integratori ha la possibilità di essere efficace solo nel caso in cui, l’individuo assuma alimenti molto grassi.

E’ possibile acquistare questi integratori dimagranti, in farmacia, in erboristeria o addirittura al supermercato.

Il cromo

Tra i diversi integratori per dimagrire, vi è la presenza del ‘Cromo’ che è considerato un brucia grassi e, che presenta la capacità di poter bloccare l’accumulo dell’adipe.

Effettivamente, il Cromo è in grado di regolarizzare il livello degli zuccheri presenti nel sangue, impedendo l’insorgere del diabete e riducendo il senso di fame.

Inoltre, aiuta a dimagrire, stimolando il metabolismo; fa bruciare molte calorie e, quindi, fa diminuire l’accumulo di grasso corporeo.

In particolare, è possibile assumere il cromo mangiando alcuni tipi di alimenti:

  • ostriche,
  • banane,
  • funghi,
  • broccoli.

Inoltre, è possibile assumere il cromo sotto forma di integratori dimagranti; si tratta di pillole o fiale digestive, con funzionalità depurativa in grado di regolare la funzione dell’intestino.

Guaranà e Ginseng

Molto conosciuto è il ‘Guaranà’, ovvero un tipo di diuretico che può essere utilizzato per dimagrire; questo poiché presenta una nota funzionalità, ovvero quella di produrre un senso di sazietà.

Anche il ‘Ginseng’ ha la possibilità di far perdere peso, grazie alla sua azione energetica.

Infatti, questo prodotto da molta energia al corpo, che sarà in grado di svolgere più attività fisica del normale.

Resta informato con Dieta Drastica e Supplements Advisor

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche Dimagrire Camminando e  Pastiglie per dimagrire

Calvizie androgenetica femminile: cause e rimedi

capelli donna calvizie androgenetica

Spesso abbiamo sentito parlare di calvizie, una patologia che il più delle volte è associata al sesso maschile. Tuttavia, il problema della calvizie androgenetica femminile si sta sempre più diffondendo tra le donne. Più precisamente, in questi casi si parla di ‘Alopecia Androgenetica Femminile’.

capelli donna calvizie androgenetica

Calvizie nelle donne: quando e come si manifesta

La calvizie androgenetica femminile si può presentare in diverse fasi dell’età femminile e in determinate occasioni, ovvero:

  • può iniziare dalla pubertà;
  • dopo una o più gravidanze;
  • dopo la menopausa.

Questa patologia inizia a manifestarsi con un diradamento progressivo dei capelli, fino alla completa visibilità del cuoio capelluto.

Tuttavia, diversamente dagli uomini, le donne hanno la possibilità di poter curare questo problema.

Il noto chirurgo Daniele Campo, ha affermato che: “Una caduta abnorme dei capelli sani, prodotta da fattori non genetici, può essere un fenomeno passeggero; eliminando le cause scatenanti la situazione migliora“.

Gradi di alopecia femminile

L’alopecia femminile può presentarsi in diversi gradi.

  1. Esiste un’alopecia di primo grado; qui la calvizie si presenta come un leggero diradamento dei capelli soprattutto sulla parte superiore.
  2. La calvizie androgenetica femminile di secondo grado si manifesta con un diradamento del cuoio capelluto molto evidente.
  3. Esiste anche un’alopecia di terzo grado che si presenta con una riduzione estesa sull’intera parte superiore del cuoio capelluto.
  4. Si può definire una calvizie avanzata quella che si manifesta con una riduzione ampiamente estesa su tutta la testa. Infine, è presente anche un tipo di alopecia femminile, definita frontale, ovvero con recessione frontale.

Calvizie androgenetica femminile: le cause

1. Lo stress

stress donnaTra le diverse cause della calvizie femminile, la più nota è lo stress.

Il Dottor Campo ha spiegato: “Lo stress provoca ansia e ha diretta ripercussione sul ciclo vitale del capello“.

Inoltre, per avere una chioma sana e naturale, sarebbe anche bene non esagerare con determinati trattamenti chimici per capelli.

2. Raggi UV

Anche i raggi UV sono altamente dannosi per la cura dei capelli. Il sole, è in grado di accelerare la perdita dei follicoli, favorendo la calvizie.

calvizie androgenetica femminile

3. Sensibilità del follicolo pilifero

La calvizie femminile può anche essere dovuta ad un graduale sfoltimento dei capelli, causato da una smisurata sensibilità del follicolo pilifero. Per la maggior parte delle volte questa sensibilità è dovuta agli ormoni androgeni.

La causa maggiore della sensibilità dei follicoli piliferi, può essere attribuita ad un tipo di enzima, ovvero la ‘5a reduttasi di tipo 2‘. L’enzima sopraelencato, ha quindi la capacità di trasformare il testosterone, in ‘diidrotestosterone’, ovvero il responsabile della calvizie androgenetica femminile.

Inoltre, esistono altre cause che possono scatenare l’alopecia femminile.

Altre possibili cause:

Questa patologia può essere attribuita anche:

  • alla carenza di ferro;
  • al fumo;
  • al dimagrimento;
  • a problemi di tipo tiroideo;
  • ai farmaci;
  • alla dermatite seborroica.

Alopecia femminile: come è possibile rimediare

Non esistono dei rimedi naturali che garantiscono la completa ricrescita dei capelli.

Comunque, non appena la donna inizia a notare una grave caduta dei capelli, può contattare uno specialista. Quest’ultimo potrà prescrivere una cura a base di farmaci, per esattezza  medicinali anti-androgeni .

Un altro rimedio alla calvizie androgenetica femminile può essere quello del trapianto definitivo dei capelli.

Si può anche ricorrere all’acquisto di parrucche, in modo da coprire l’eventuale diradamento della chioma.

Per quanto riguarda le cause genetiche, non bisogna far altro che ripristinare l’equilibrio del proprio organismo e aspettare la ricrescita naturale.

Noti un diradamento dei capelli? Scopri 4 alimenti che arrestano la caduta dei capelli

Resta informato con Dieta Drastica e Supplements Advisor

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche Dimagrire CamminandoPastiglie per dimagrire

Proprietà del peperoncino: terapeutiche e dimagranti

proprietà del peperoncino dimagranti

Il peperoncino è una pianta che appartiene al genere ‘Capsicum‘ della famiglia delle Solanacee. Il suo nome deriva dalla lingua latina ‘Capsa‘ il cui significato è scatola; ciò proprio per la forma del frutto, somigliante ad una scatola che conserva al suo interno i semi. È una bacca e può presentare tre colorazioni diverse: rossa, gialla o verde. Moltissime le benefiche proprietà del peperoncino: sia terapeutiche che dimagranti.

Vediamole tutte!

proprietà del peperoncino dimagranti

Proprietà terapeutiche del peperoncino

Tra le proprietà del peperoncino, non vi sono solo quelle dimagranti (di cui stiamo per parlare) ma anche diverse azioni terapeutiche.

Il peperoncino:

  • ha proprietà antibatteriche,
  • è un noto vasodilatatore,
  • un ottimo antiossidante
  • ed anche un anticancerogeno.
  • Per di più, secondo alcuni studi, svolge un’azione curativa per raffreddore, faringite, tosse, rinite allergica, asma e altre patologie.
  • Oltre a ciò, la pianta può essere utilizzato come un antidolorifico per chi soffre di artrite o di cefalee e nevralgie.
  • Tra le diverse proprietà terapeutiche, possiamo notare che il peperoncino è un grosso aiuto per regolare la pressione sanguigna;
  • protegge i capillari;
  • è un ottimo alleato per la facilitazione della coagulazione del sangue;
  • presenta la capacità di curare l’ulcera gastrica;
  • è indicato anche per chi soffre di depressione o ansia.
  • Per di più, il peperoncino favorisce la sudorazione,
  • può essere utilizzato da chi soffre di stitichezza,
  • o chi ha problemi di cellulite
  • ed è consigliato per chi ha mal di denti.
  • Presenta anche delle ottime proprietà per la cura di reumatismi,
  • per l’acne giovanile,
  • regola l’attività cardiaca,
  • dei polmoni
  • e dei reni.

proprietà del peperoncino dimagranti

Proprietà del peperoncino: alleato della dieta dimagrante

Oltre alle svariate proprietà curative, il peperoncino è un ottimo alleato per la dieta dimagrante.

Infatti, è un valido aiuto per tutti coloro che devono perdere peso, avendo la capacità di ridurre i morsi della fame. Effettivamente, secondo uno studio scientifico, il peperoncino che spesso si usa in cucina per dare un tocco di piccante agli alimenti, è un ottimo alimento dimagrante.

Il peperoncino si utilizza come alimento già dall’antichità ed è comparso in Europa dopo i viaggi nelle Americhe di Cristoforo Colombo. Da diverso tempo, è ritenuto un prodotto con proprietà dimagranti, proprio perché è in grado di aiutare a bruciare le calorie, stimolando il metabolismo. Vediamo come agisce.

Proprietà del peperoncino e capsaicina

La caratteristica principale del peperoncino è quella di essere piccante. Ed è proprio la capsaicina racchiusa al suo interno ad essere responsabile del suo effetto dimagrante. La capsaicina è un alcaloide che produce la tipica sensazione di piccante.

Secondo uno studio effettuato da un noto team di ricercatori statunitensi, il consumo di peperoncino porterebbe alla netta diminuzione del senso di fame. E incrementerebbe la temperatura corporea favorendo il consumo calorico.

Il noto nutrizionista Richard Mattes, uno degli autori dello studio, sostiene che mangiare peperoncino rosso aiuterebbe a diminuire la sensazione di fame e a bruciare più calorie dopo un pasto. Questo effetto varrebbe soprattutto per gli individui che NON consumano peperoncino con regolarità.

proprietà del peperoncino dimagranti

Capsaicina ed effetti sul metabolismo

Da uno studio condotto nel 2009, pubblicato sul ‘Journal of Clinical Nutrition’, è emerso che:

  1. la capsaicina è in grado di ridurre l’appetito
  2. tutti coloro che assumono questa sostanza assorbono meno calorie e hanno la capacità di perdere più peso rispetto a chi non l’ingerisce regolarmente.

Ne deriva che, per poter attivare al meglio il proprio metabolismo, è importante assumere capsaicina.

Come sappiamo, tutti i soggetti che presentano un metabolismo veloce hanno la fortuna di poter mangiare di più senza ingrassare. Invece, chi presenta un metabolismo lento, tende ad ingrassare anche se segue una dieta rigida e controllata.

Inoltre, se da giovani si ha un metabolismo tendenzialmente più veloce, invece, con l’avanzare dell’età, diventa più difficile poter mantenere la propria forma fisica.

Quindi, assumere capsaicina migliora il metabolismo, consentendo di bruciare più calorie e più velocemente. Tuttavia, come ogni alimento, non bisogna mai esagerare.

Dose giornaliera

 

È importante non eccedere con la capsaicina. Per beneficiare delle proprietà illustrate, la dose di peperoncino da assumere durante il giorno non deve superare i 10 grammi.

Tuttavia, per poter assumere nel migliore dei modi il peperoncino, è possibile acquistare degli integratori che contengono capsaicina. Tra i diversi integratori con questo principio attivo vi è Phentaslim.

Anche PhenQ contiene capsaicina ed altri ingredienti per attivare il metabolismo: oltre alla polvere Capsimax, anche l’innovativa formula α-Lacys Reset®. Questo integratore è in grado di aumentare il metabolismo sia a riposo che durante l’attività fisica, aiutando a bruciare grassi e carboidrati più velocemente. Leggi più informazioni su ingredienti PhenQ

banner pillole dimagranti phenq

 

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarti anche: dimagrire camminando, dieta drastica, pastiglie per dimagrire

Modellare e definire i glutei: programma in 3 step

modellare e definire i glutei

Non siete soddisfatti del vostro aspetto per quanto riguarda la zona dei glutei? Cattiva alimentazione e vita sedentaria sono i principali fattori che ne compromettono l’aspetto, causando accumuli adiposi e cellulite. È un problema risolvibile. Con accorgimenti nelle abitudini alimentari ed allenamento specifico, è possibile modellare e definire i glutei, ottenendo fantastici glutei scolpiti.

modellare e definire i glutei

Per modellare e definire i glutei, vi proponiamo un programma in 3 step: dieta per i glutei, massaggi ed esercizi mirati.

1. Dieta per i glutei

La dieta per i glutei mira a:

  • combattere accumuli adiposi e cellulite presente sui glutei
  • aiutare a costruire e definire il muscolo del grande gluteo.

Per combattere cuscinetti adiposi e cellulite, occorre:

  • includere frutta e verdura fresche
  • eliminare cibi troppo elaborati, carichi di sodio e di grassi saturi (es. insaccati); questi devono essere sostituiti da alimenti freschi e privi di conservanti
  • inoltre, quando sul corpo si accumula del grasso in eccesso, questo è dovuto anche al consumo eccessivo di zuccheri; quindi poniamo particolare attenzione alla riduzione del consumo di dolci e di bibite zuccherate
  • è fondamentale bere molta acqua a digiuno, per depurare l’organismo e riattivare il metabolismo.

Per contribuire a costruire e definire il muscolo del grande gluteo, l’alimentazione deve includere:

  • carboidrati (patate, pasta e pane)
  • e proteine (pesce, manzo, pollo, fagioli, noci, ecc.).

Le proteine aiutano a costruire il muscolo, mentre i carboidrati servono ad aggiungere massa nella zona dei glutei. Però, attenzione a non eccedere con i carboidrati.

2. Massaggi glutei

La zona dei glutei può trarre grossi benefici estetici dai massaggi. Occorre applicare 2 volte al giorno una buona crema rassodante e, se occorre, anticellulite. Il massaggio dev’essere prolungato, soprattutto nei punti critici, dove sono presenti dei cuscinetti adiposi.

3. Esercizi per modellare e definire i glutei

Esistono esercizi che non necessitano di particolari attrezzature.

Hip Lift

Tra gli esercizi per modellare e definire i glutei abbiamo le progressioni Hip lift. Ci si sdraia sulla schiena su un tappetino, con le braccia lungo i fianchi. Si piegano le ginocchia tenendo i piedi poggiati sul pavimento e si solleva il bacino, tenendo le gambe strette e cercando di spingere la schiena sempre verso l’alto. Si mantiene questa posizione e poi si lasciano scendere le gambe. Tornare alla posizione di partenza, poi ripetere l’esercizio per almeno un minuto.

exercise ball modellare e definire i gluteiHip Lift con palla da allenamento

In palestra o a casa, questo esercizio si può eseguire anche con la palla. Il meccanismo è identico, ma piedi e caviglie sono sospesi in alto, appoggiati sulla palla. Si solleva il bacino da terra e poi si ritorna in posizione, per almeno un minuto.

Squat e affondi

A questo esercizio si possono alternare gli squat e gli affondi. Tutto deve essere svolto almeno per 30 minuti in totale. Gli squat esercitano i muscoli più grandi e importanti del corpo e quindi portano un alto consumo di energia rispetto ad altri tipi di allenamento. Richiedono un buon equilibrio. Ed è necessario, prima di fare gli squat, il riscaldamento.
modellare e definire i glutei

Sollevamento fianchi e cosce

Poi si può anche variare con altri esercizi che possono essere di sollevamento fianchi e cosce.

Tutti questi esercizi sono efficaci per modellare e definire i glutei. Se eseguiti correttamente, aiutano a tonificare e rassodare i muscoli dei glutei, dando un aspetto più sottile a partire dai fianchi in giù.

E conferiscono alle gambe un aspetto più gradevole.

Questi esercizi permettono di aumentare la massa magra e quindi e di migliorare la composizione corporea. >Aiutano a bruciare i grassi e quindi a controllare il peso. E rafforzano anche le gambe, dando una maggiore velocità nella corsa. L’allenamento specifico per i glutei dev’essere eseguito con costanza (2/3 volte a settimana) per vedere i risultati.

Ricapitolando:

  • per modellare e definire i glutei, il programma inizia con una dieta sana, a base principalmente di verdura, proteine e carboidrati
  • si prosegue con i massaggi nella zona dei glutei con una crema rassodante e, se occorre, anticellulite
  • per finire, un allenamento specifico per i glutei della durata di 30 minuti, da eseguire 2/3 volte a settimana.

modellare e definire i gluteiPrima di iniziare la dieta (anche quando non si tratta di una dieta drastica) valutate sempre con il vostro medico; le esigenze di ciascuno variano in base a molti fattori e alle condizioni di salute.

Ed anche per gli esercizi, la cosa migliore è avere la supervisione di un allenatore o di un trainer; soprattutto quando non si è abituati a svolgere attività fisica; altrimenti c’è il rischio di lesioni.

In bocca al lupo per il vostro programma di ridefinizione della zona glutei!

 

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarti anche: dimagrire camminando, dieta drastica, pastiglie per dimagrire

Rassodare il corpo in un mese: programma combinato

rassodare il corpo

Rassodare il corpo può essere un’esigenza dovuta a vari fattori. Dopo una dieta, può accadere che la pelle abbia un aspetto flaccido, perché la perdita di peso non è stata ottenuta in maniera corretta…

rassodare il corpo

… Lo stesso risultato non positivo può essere dovuto all’invecchiamento, oppure al dimagrimento dopo una gravidanza.

Se stai seguendo una dieta drastica o noti che la tua pelle non è più tonica, segui il nostro programma per rassodare il corpo. Per rassodare il corpo occorre agire con più fattori combinati insieme.

Proviamo a rassodare il corpo in un mese, con un programma che include l’azione combinata di 3 potenti fattori.

I risultati non ti deluderanno!

1. Esercizio fisico per 30 minuti al giorno o un’ora ogni 2 giorni

rassodare il corpoIl primo step è l’esercizio fisico costante e mirato, per tonificare e rassodare il corpo. Si tratta di allenarsi 30 minuti al giorno tutti i giorni, oppure un’ora al giorno a giorni alternati. Il tutto, per un mese di tempo.

Gli esercizi consentono di avere dei risultati sorprendenti. Infatti, la pelle flaccida dopo una perdita di peso può ritrovare tonicità grazie allo sviluppo della massa muscolare. Questa consente di “riempire lo spazio” lasciato dal grasso in eccesso.

Quale tipo di allenamento scegliere?

Lo sport più indicato per rassodare il corpo è il nuoto, perché fa lavorare tutti i muscoli; in più, fa bruciare un alto numero di calorie. Ultimo ma non meno importante, ha un effetto rassodante e tonificante per via del massaggio continuo esercitato dall’acqua, che agevola l’eliminazione della cellulite.

Chi non può fare nuoto, può seguire comunque un allenamento in palestra, che comprenda:

  • esercizio cardiovascolare che permette di bruciare calorie e il grasso in eccesso
  • esercizi alternati per far lavorare tutti i  gruppi di muscoli, nelle diverse parti del corpo.

rassodare il corpo con il nuotoL’allenamento di tutti i gruppi muscolari permette di bruciare le calorie e produrre più massa muscolare.

Importantissimo è anche lo stretching, per mantenere la flessibilità dei muscoli e migliorare la circolazione.

In alternativa, si può andare in bicicletta, correre, praticare yoga… Basta scegliere un sport che faccia lavorare tutti i gruppi muscolari.

Ricapitolando, il nostro programma di un mese per rassodare il corpo prevede 30 minuti al giorno di esercizio, oppure un’ora di allenamento a giorni alterni.

Precauzioni

Chi non è abituato a svolgere gli esercizi dovrà rivolgersi a un trainer o a un allenatore, per evitare di incorrere in lesioni, ecc.

Per l’iscrizione nei centri sportivi è obbligatorio il certificato medico, ma anche chi pratica sport autonomamente dovrebbe prima consultare il medico di base. In fin dei conti, fare running al parco non è meno impegnativo per il nostro organismo che allenarsi in palestra!

2. Massaggio con crema rassodante corpo

massaggio spa per rassodare il corpoPer combattere gli inestetismi della cellulite e il rilassamento cutaneo, lo sport purtroppo non basta!

Occorre abbinare dei massaggi rassodanti. Non è necessario rivolgersi ad un centro estetico. Però, è un accorgimento essenziale quando si segue una dieta ipocalorica, perché permette di dimagrire mantenendo la pelle giovane e soda. Esistono creme elasticizzanti e rassodanti davvero ottime in commercio. I principi attivi utilizzati per rassodare il corpo, attenuare cellulite e smagliature e tonificare la pelle sono diversi. Meglio consultarsi con il farmacista e scegliere un prodotto di qualità, adatto alle proprie esigenze specifiche, alla propria età ed anche al proprio portafogli.

Comunque, sarà necessario eseguire i massaggi applicando la crema rassodante 2 volte al giorno nelle zone interessate, con un massaggio prolungato. Il tutto, per un mese di tempo.

3. Alimentazione

vitamine per rassodare il corpoPer riequilibrare il rapporto massa muscolare / massa grassa, non basta fare sport, ma bisogna aiutarsi con la giusta alimentazione.

Il nostro programma per rassodare il corpo include alcune regole alimentari da seguire per un mese.

1 – Idratazione, fondamentale per la tonicità della pelle: bere 1 litro e mezzo d’acqua al giorno

2 – Ampio consumo di: verdure, pesce, frutta e cereali integrali. Indicati anche: farina d’avena, frutta secca, mandorle, uova, olio d’oliva (in quantità moderata e a crudo), legumi, fagioli, carne bianca; carne rossa (magra) e latticini sono ok, ma senza eccedere. L’ideale è alternare i vari alimenti e distribuire l’apporto calorico nel corso dei vari pasti, che non dovrebbero essere troppo abbondanti.

3 – Assicurarsi di privilegiare gli alimenti che contengono le seguenti sostanze tonificanti:

  • vitamina E (idrata e combatte i radicali liberi)
  • omega 3 (per la salute delle cellule, restituisce elasticità)
  • vitamina C (fondamentale per la sintesi del collagene)
  • vitamina A (protegge e aiuta ad aumentare la disponibilità di collagene)

rassodare il corpoQueste vitamine contribuiscono a rassodare il corpo, restituendo elasticità e fermezza alla pelle. Se occorre, possono essere assunte mediante integratori (ma non la vitamina A, in quanto non è idrosolubile, ma liposolubile).

Cibi e bevande da evitare

Evitare di mangiare cibi che contengono i grassi saturi. Alcuni alimenti permettono consumare una bassissima percentuale di grassi; per esempio i frutti di bosco, tra cui i lamponi.

Evitare il consumo di zucchero raffinato e di tutti gli alimenti che lo contengono.

Vanno evitati anche l’alcol e tutti i cibi elaborati.

Senza sacrifici non ci sono risultati. Ma il nostro programma per rassodare il corpo sarà formidabile per migliorare il tuo aspetto.

Ti consigliamo di fare una foto in costume prima di iniziare ed una foto dopo 30 giorni, al termine del programma. Poi giudicherai tu stesso….!

Cosa aspetti ad iniziare?

 

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarti anche: dimagrire camminando, dieta drastica, pastiglie per dimagrire

Gambe gonfie: 7 rimedi efficaci

gambe gonfie rimedi ragazza bionda

L’arrivo della stagione estiva è il momento peggiore per chi soffre del problema delle gambe gonfie. Ecco 7 rimedi efficaci per liberarsi di gonfiore e pesantezza a gambe, soprattutto in corrispondenza di piedi e caviglie.

gambe gonfie rimedi ragazza bionda

Il gonfiore a piedi, gambe e caviglie, detto “edema periferico”, è dovuto all’accumulo di liquidi.

Esistono diverse possibili cause per questa condizione, tra cui l’insufficienza venosa. Questa è spesso ereditaria, ma può essere accentuata da una vita sedentaria.

Cosa fare per snellire le gambe, liberandosi delle caviglie gonfie?

Ecco 7 rimedi efficaci per risolvere il problema delle gambe gonfie.

rimedi gambe gonfie camminare sul bagnasciuga

1. Perdere peso

Raggiungere e mantenere un peso equilibrato contribuisce ad alleviare la sensazione di pesantezza alle gambe. Se siete in sovrappeso, occorre che ritorniate al vostro peso forma. Per dimagrire velocemente snellendo le gambe, si consiglia di bere molta acqua (almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno) ed azzerare completamente alcolici e bevande gassate; inoltre, è necessario ridurre le calorie e consumare cibi sani come frutta, verdura, pesce; come carne, privilegiare quella bianca.

2. Dieta iposodica

Il consumo di sale va ridotto, perché contribuisce alla ritenzione idrica.

3. Bioflavonoidi e vitamina C

È consigliabile assumere bioflavonoidi e vitamina C per rinforzare le pareti venose. Ad esempio, bevendo spremute d’arancia, succo di mirtillo nero, infuso di foglie di vite rossa o succo d’uva biologico.

4. Calze a compressione graduata

L’uso di calze elastiche a compressione graduata è fondamentale per la terapia dell’insufficienza venosa. Soprattutto quando, per motivi di lavoro, si è costretti a stare fermi molte ore alla scrivania, oppure in piedi.

5. No ai tacchi troppo alti e ai jeans troppo stretti

Occorre evitare gli abiti troppo stretti, che ostacolano la circolazione sanguigna. In più, è fondamentale indossare scarpe comode, evitando i tacchi troppo alti.

6. Rimedi locali

Esistono in commercio dei gel rinfrescanti che donano sollievo alle gambe appesantite da caldo e stanchezza. In più, è possibile fare un pediluvio con acqua e sale, per sgonfiare le gambe. Il pediluvio con acqua alternata tiepida e fredda, inoltre, riattiva la circolazione. Il rimedio ideale per le gambe gonfie è passeggiare sul bagnasciuga. L’acqua esercita un massaggio drenante, mentre camminata e refrigerio riattivano la circolazione sanguigna.

gambe gonfie refrigerio in piscina

7. Vita attiva ed esercizi mirati per le gambe

Chi soffre di gambe gonfie deve prestare attenzione a svolgere una vita attiva. È indicato camminare molto ed anche fare sport; in particolare il nuoto, per il massaggio drenante naturale svolto dall’acqua, che aiuta ad avere gambe asciutte e toniche.

Per chi frequenta la palestra, esistono esercizi specifici per le gambe e per snellire le caviglie, come gli squat e la cyclette.

Concludendo: per avere delle gambe magre e in forma, bisogna combinare dieta ed esercizio fisico. La cosa più importante è la costanza: se metterete in pratica con continuità i nostri rimedi per le gambe gonfie, i risultati arriveranno. Se il problema persiste, non scordate di consultare il vostro medico. In bocca al lupo da Dieta Drastica!

 

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarti anche: dimagrire camminando e pastiglie per dimagrire

Dimagrire velocemente in 7 semplici step

dimagrire velocemente ragazza in bikini

Dimagrire velocemente è possibile passando per degli step semplici da seguire.

dimagrire velocemente ragazza in bikini

Alcune proposte per dimagrire velocemente richiedono rinunce troppo pesanti o sforzi eccessivi, allenamenti estenuanti o la ricerca di ingredienti introvabili o costosi. Le difficoltà eccessive rischiano di portare ad un fallimento; ma essere in sovrappeso non giova alla nostra salute ed è importante ritornare in forma velocemente.

Ecco come dimagrire velocemente in 7 semplici step. Seguendo questi facili passaggi, i risultati possono essere incredibili. E non è necessario spendere nulla!

1. App conta calorie

Il primo step per dimagrire velocemente? Scaricare sullo smartphone un’app conta calorie. Abituiamoci a ragionare in termini di calorie: quante calorie contiene il cibo che mangiamo? Quante calorie consumiamo con le attività quotidiane? Questo cambierà la nostra visione dell’alimentazione, portandoci verso abitudini più sane (ad esempio, ci aiuterà a ridurre gli zuccheri aggiunti). Mediamente, il nostro fabbisogno è di 2000 calorie al giorno, ma può variare in base allo stile di vita ed anche in base all’età e al sesso. Chi desideri perdere peso deve portare il proprio organismo a “consumare le riserve” assumendo meno calorie del proprio fabbisogno. Ciò è possibile solo sapendo quante calorie si assumono.

2. Assunzione di fibre: more e semi di lino

Il secondo step per dimagrire velocemente è quello di assumere molte fibre; queste producono un senso di sazietà e aiutano a purificare l’intestino. Possiamo aggiungere delle more ai cereali del mattino: le more contengono molte fibre e hanno poche calorie. Un modo per aumentare le fibre è quello di consumare i semi di lino, che si possono anche andare a inserire in un frullato. I semi di lino sono particolarmente benefici; infatti, non solo contengono le fibre, ma anche gli acidi grassi essenziali; questi sono assolutamente necessari per il corretto funzionamento del corpo. Tra l’altro, i semi di lino possono consumarsi in tantissimi modi, anche con la verdura.

3. Riduzione al minimo degli zuccheri aggiunti

Il terzo step per dimagrire velocemente? Imparare a riconoscere e a ridurre gli zuccheri aggiunti, che sono probabilmente i veri responsabili del nostro sovrappeso. Gli zuccheri aggiunti sono contenuti non solo in dolci e merendine, ma anche in molti cibi pronti che normalmente consumiamo: salse, ketchup, sughi, bibite, ecc. Sono presenti in molti alimenti confezionati. Rischiamo di assumerli non a fronte di un bisogno dell’organismo, ma semplicemente perché si trovano in alimenti comuni. Alimenti che troviamo al supermercato e che siamo abituati a consumare. Il reale fabbisogno giornaliero di zuccheri è di:

  • 6 cucchiaini per una donna
  • e nove cucchiaini per un uomo.

Non vanno calcolati non solo i cucchiaini di zucchero usati per dolcificare il caffè, bensì nel conteggio, sono da includere anche tutte le sostanze dolcificanti incluse negli alimenti, sull’etichetta non sempre donominate “zucchero” (maltosio, destrosio, saccarosio, ecc.). Per dimagrire velocemente, è imperativo ridurre l’eccesso di zuccheri. Il che è attuabile molto più facilmente se si evitano i cibi confezionati.

4. Bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno

Tutti sappiamo che per dimagrire velocemente (e non solo per quello!) è utile bere. L’acqua non solo ci idrata, ma ci depura e stimola il metabolismo. Come bere per dimagrire? Bere a digiuno, iniziando con un bicchiere d’acqua la mattina al momento del risveglio. E non aspettare di aver sete per bere (a quel punto siamo già disidratati). La quantità minima sono 8 bicchieri d’acqua al giorno, ma ovviamente per chi fa attività fisica il fabbisogno è superiore. Bere prima dei pasti tra l’altro ci aiuta a mangiare di meno, contribuendo a dare un senso di sazietà.

5. Regolarità nell’orario dei pasti

Il corpo è “un orologio”, nel senso che tendenzialmente si abitua a chiedere il cibo sempre alla stessa ora. Per cui, la regolarità nelle abitudini (mangiare sempre alla stessa ora, evitare spuntini in orari diversi) influisce positivamente sul metabolismo e aiuta a dimagrire velocemente. Per la stessa ragione, non vanno mai saltati i pasti. Piuttosto, occorre sedersi a tavola, per quanto è possibile, sempre alla stessa ora.

6. Solo alimenti semplici per dimagrire velocemente

Chi voglia dimagrire velocemente, dovrà necessariamente fare a meno dei cibi elaborati. Niente dolci, niente cibi già pronti, niente salse, sughi, intingoli, fritti o soffritti. La sintesi è: assumere le sostanze nutritive necessarie, eliminando zuccheri aggiunti e grassi saturi, che sono dannosi per l’organismo. Gli alimenti da privilegiare sono: verdure, pesce, carne bianca, legumi e cereali integrali. La frutta è ammessa, ma facendo attenzione alle calorie. Inizialmente, questo può comportare un cambiamento di abitudini. Soprattutto per chi è abituato ad una cucina elaborata, o a consumare cibi già pronti. Tuttavia, già dopo i primi giorni, si noteranno dei grossi benefici. Infatti questo tipo di alimentazione è in grado di restituire energia e salute all’organismo. Probabilmente, dopo essere riusciti a dimagrire velocemnte, si deciderà di proseguire con il nuovo stile alimentare.

7. Fare 30 minuti di allenamento al giorno

Per dimagrire velocemente, è necessario dedicare una parte della giornata all’attività fisica. Il dimagrimento senza esercizio comporta la perdita di tonicità dei tessuti. Inoltre, grazie all’esercizio, il consumo calorico è maggiore. L’ideale è fare 30 minuti di esercizio ogni giorno. Chi non può praticare sport, può ritagliarsi il tempo di fare una camminata, a passo abbastanza sostenuto. L’attività fisica ci aiuta a riattivare il metabolismo e a migliorare il nostro livello di benessere fisico e psicologico. Sia la dieta che l’esercizio vanno sempre affrontati dietro parere medico. In bocca al lupo per il tuo percorso di dimagrimento dal team di Dieta Drastica!

 

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarti anche: dimagrire camminando e pastiglie per dimagrire

Alimenti brucia grassi: 16 alimenti che aiutano a dimagrire e perché

alimenti brucia grassi watermelon

È possibile dimagrire con gli alimenti brucia grassi? Oggi vi parliamo di 16 alimenti che possono aiutare a dimagrire; e vediamo anche il perché della loro azione benefica.

alimenti brucia grassi watermelon

Molte sono le persone che tutti i giorni seguono una dieta particolare per poter dimagrire. Quando sentiamo parlare di dieta dimagrante, ci riferiamo ad un regime alimentare che presenta la capacità di produrre un cambiamento riducendo il peso corporeo nell’individuo che lo segue. Al giorno d’oggi, esistono tanti diversi tipi di dieta, da quelle prive di carboidrati e ricche di proteine o grassi, alle diete ricche di alimenti integrali, e così via. Alcuni sentono l’esigenza di ricorrere ad una dieta drastica. Però, non tutti sanno che è possibile integrare nella propria dieta degli alimenti brucia grassi.

avocado alimenti brucia grassiAlimenti brucia grassi: velocizzano il metabolismo

Quindi, per poter perdere peso più velocemente, è possibile integrare nella propria dieta dimagrante questi alimenti con la capacità di bruciare i grassi. Inoltre, è possibile inserire questi cibi tra le pietanze che si consumano abitualmente anche se non si segue una dieta dimagrante. Prima di tutto, possiamo affermare che questi alimenti brucia grassi, non sono tutti uguali; anzi ne esistono diversi. Con il termine alimenti brucia grassi, stiamo ad indicare tutti quei cibi che hanno la capacità di poter bruciare le calorie dell’alimento ingerito. Oltre a ciò, è importante sapere che questi cibi, se consumati 3 volte a settimana, ed abbinati all’attività fisica, sono in grado di velocizzare il metabolismo.

1 Petto di pollo

Tra i vari alimenti brucia grassi, possiamo notare la presenza del ‘Petto di pollo’; ha un basso contenuto di grassi e contiene un noto acido, ovvero l’acido linoleico che aiuta a far diminuire la massa grassa, favorendo l’incremento della massa magra.

2 Salmone

Inoltre, anche il ‘Salmone’ è considerato un alimento dimagrante. Infatti, il salmone, avendo una maggior quantità di Omega 3, è in grado di favorire la diminuzione del grasso, sfruttando questo a scopo energetico.

3 Cereali

Un altro alimento brucia grassi sono i ‘Cereali’. Effettivamente, i cereali essendo ricchi di fibre, hanno la capacità di poter velocizzare il metabolismo, prevenendo l’aumento di grasso nel girovita.

legumi alimenti brucia grassi4 Legumi

Anche i ‘Legumi’ essendo ricchi di fibre, aiutano ad aumentare la massa muscolare. Inoltre, sono alimenti in grado di regolare il processo digestivo e quindi a bruciare i grassi accumulati.

5 Broccoli e Cavoli

Ancora, tra i vari alimenti che aiutano a dimagrire e velocizzare il metabolismo, possiamo notare la presenza dei ‘Broccoli’ e dei ‘Cavoli’. Infatti quest’ultimi, presentano un basso contenuto calorico; ed essendo ricchi di vitamina C, fibre e calcio ostacolano il grasso.

6 Rucola

Invece, la ‘Rucola’ che possiede pochissime calorie, contiene una maggior quantità di vitamina A e vitamina C, hanno la possibilità di stimolare il metabolismo e, quindi, il grasso corporeo viene smaltito più facilmente.

7 Avocado

Oltre ciò, l’Avocado’ è consigliato per chi segue un regime alimentare più rigido. Infatti, l’avocado favorisce un calo di appetito ed è utilizzato per bruciare più velocemente il grasso dell’addome.

8 Ananas

Per di più, fra gli altri alimenti in grado di bruciare il grasso vi è anche la presenza dell’Ananas’. Questo tipo di frutto, presenta al suo interno un enzima, ovvero la ‘bromelina‘ che ha la capacità di scindere i grassi e le proteine, impedendo che questi siano assimilati dall’organismo.

strawberries fragole alimenti brucia grassi9 Fragole

Anche la ‘Fragola’, è considerata un frutto poco calorico, infatti apporta solo 27 calorie. Questo frutto è un ottimo anticellulite e un buon diuretico.

10 Pompelmo

Un altro alimento dimagrante è il ‘Pompelmo’. Essendo ricco di fibre, è un ottimo brucia grassi ed aiuta a dare un senso di sazietà.

11 Papaya

Anche la ‘Papaya’ è considerata un frutto dimagrante. Questo frutto, è un ottimo alleato contro la cellulite, è in grado di migliorare la digestione ed è un diuretico.

12 Cocomero

Inoltre, anche il ‘Cocomero’ aiuta a dimagrire con le sue poche calorie.

13 Aceto

L’Aceto’ è un condimento che, avendo poche calorie, aiuta a ridurre il grasso corporeo. Infatti, può essere utilizzato tutti i giorni sulle varie pietanze.

14 Cannella

Per di più, secondo diverse ricerche scientifiche, è stato scoperto che la ‘Cannella’ velocizza il metabolismo ed aiuta a bruciare più grasso.

15 Cioccolato

Il ‘Cioccolato’ è un ottimo brucia grassi. Infatti, presentando una elevata quantità di antiossidanti ed eccitanti, il cioccolato brucia il grasso.

coffee alimenti brucia grassi16 Caffè

Il ‘Caffè’, essendo uno stimolante, aiuta ad accelerare il metabolismo e favorisce il senso di sazietà.

Extra

Infine, abbiamo già parlato del ‘Te verde‘: ha ottime proprietà dimagranti, diuretiche, stimolanti e digestive, che aiutano a perdere peso.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, possono interessarti: pastiglie per dimagrire, dieta drasticadimagrire camminando

 

Benefici del te verde: è davvero utile per dimagrire?

woman drinking green tea benefici del te verde

Si sente spesso parlare dei “benefici del te verde”, ma spesso ci si chiede: il green tea è solo un altro bizzarro integratore alimentare naturale?

Assolutamente no! Per cominciare, il te verde è stato un’immancabile parte della dieta cinese per più di 3000 anni. Attraverso la ricerca è stato dimostrato che sono molti i benefici del te verde per la salute; e questo anche solo utilizzando nella nostra dieta un semplice e comune estratto.

woman drinking green tea benefici del te verde

Benefici del te verde: azione antiossidante

Il te verde contiene sostanze note come polifenoli i quali non sono altro che antiossidanti. Questi, inibendo l’azione di alcune molecole di ossigeno attivo (note come radicali liberi) aiutano nella prevenzione del danneggiamento (inteso anche come invecchiamento) cellulare. Gli studi sull’efficacia del green tea nella prevenzione del cancro / inibizione, in applicazioni antiossidanti, e come anti-infiammatori e anti-microbici si è però spinta solo sino ad un certo punto.

Te nero e te verde: differenza

tea farmhouse benefici del te verdePiù avanti è andata invece la ricerca nell’utilizzo del green tea per la perdita di peso, o il suo controllo. Prima di affrontare l’argomento specifico, facciamo un piccolo cenno su origini e background.

Il te verde proviene dalla stessa pianta (Camellia Sinensis) del te nero tradizionale. La differenza con quello tradizionale sta nella cottura a vapore delle foglie fresche ad alte temperature; il che lascia una parte significativa del contenuto nutrizionale e di enzimi intatti. Il te nero invece sappiamo che non è altro che le foglie essiccate e fermentate, con notevole dispendio nutrizionale.

Nei paesi asiatici si bevono in media tre tazze al giorno, con 1-2 cucchiaini di te essiccato in una tazza di acqua bollente; il tutto, in infusione per 3-15 minuti. Da notare che il tradizionale te verde ha circa la metà della caffeina del te regolare, ma può variare in funzione della concentrazione.

Te verde e perdita di peso

green tea benefici del te verdeMa veniamo al nostro interessante argomento: Te verde per la perdita di peso

Ovviamente non si può parlare di ‘miracolo’ alimentare o di droga per la perdita di peso; ma comunque ci sono molte indicazioni sul fatto che il te verde porta una serie di vantaggi per chi cerca di dimagrire.

Diversi studi hanno inoltre dimostrato che gli estratti di te verde sarebbero in grado di ridurre la digestione dei grassi da parte degli enzimi inibenti.

Altri ancora affermano di aver notato la proprietà termogenica (il processo del corpo in cui il grasso combustibile brucia senza apportare energia chimica) del te verde; questa è probabilmente causata dall’interazione tra il suo contenuto di caffeina e la catechina polifenoli.

Tuttavia, in caso di sovrappeso o obesità, non si può pretendere di cominciare a cambiare vita bevendo solo green tea. Insomma, non sarà il solo te verde a farci ottenere i risultati di una dieta drastica

Ed allora quali sono i benefici del te verde per dimagrire? In combinazione con altre tecniche per la perdita di peso e con uno stile di vita sano, è un’ottima aggiunta alla dieta quotidiana; da bere o come estratto.

Perdere circa 5 kg in 6 settimane sostituendo il te verde al caffè

woman yoga nature benefici del te verdeDegna di nota è sicuramente l’affermazione del Dr. Perricone che in un programma di Oprah Winfrey ha menzionato i benefici del te verde; tra di essi, la differenza tra caffè e te verde nella perdita di peso.

Il Dr. Perricone ha affermato che il caffè ha acidi organici che aumentano il livello di zucchero nel sangue, facendo aumentare l’insulina. Il dottore ha continuato dicendo che l’insulina è come se “mettesse un lucchetto sul grasso corporeo”.

Passando al te verde, si assumerebbe comunque della caffeina, che però lascerebbe cadere i livelli di insulina, facendo perdere peso rapidamente. Il Dr. Perricone ha affermato (anzi garantito) durante il programma che semplicemente sostituendo al caffè il te verde si arriverebbero a perdere anche circa 5 chili (10 pound) in sei settimane.

Conclusioni

Il green tea si trova in tutti i supermercati, disponibile sia in bustine che in capsule, sotto forma di estratto. Sicuramente, vista la longevità delle popolazioni asiatiche, apporta dei benefici al nostro organismo; ma non è il miracolo che tutti cerchiamo per perdere peso.

È comunque un buon inizio per cambiare il nostro stile di vita e avviarci alla tanto agognata perdita di peso. Può diventare un piacevole rituale che contribuisce a regalarci una vita più sana.

 

Se stai cercando di dimagrire, possono interessarti: pastiglie per dimagrire, dieta drasticadimagrire camminando