Dieta Dukan: dimagrire tornando alle origini

Dieta Dukan: dimagrire tornando alle origini
5 (100%) 18 votes

Parliamoci seriamente: se vogliamo perdere peso la prima cosa che dobbiamo metterci in testa è quella di smettere di considerare il cibo come oggetto del desiderio. Ed ecco che entra in gioco il nutrizionista francese Pierre Dukan (ideatore della famosa “Dieta Dukan”). Egli afferma che per smaltire i chili di troppo è sostanzialmente necessario ritornare ad una alimentazione naturale. Quindi: proteine e verdure… dimenticandoci di cioccolata, pasta e pane, biscotti, birre, varie ed eventuali.

La dieta Dukan si basa su un’alimentazione nutriente e proteica

fish dieta dukanDunque all’origine della specie, mentre la donna coltivava la terra, l’uomo sia per istinto che per costituzione fisica si dedicava alla caccia e alla pesca. In origine certo non si parlava di sovrappeso, né tanto meno di malattie sociali come l’obesità. Pertanto l’essere umano mangiava appunto verdure, carni e pesce.

A determinare un cambiamento così netto nell’alimentazione, sarebbe quindi stato (secondo Dukan) il desiderio di un menù più gustoso, con zuccheri, grassi e carboidrati, ovvero una dieta più gratificante dal punto di vista emozionale. Giustamente, vista in quest’ottica, mangiare diventa anche un piacere psicologico, un modo per scaricare frustrazioni e solitudine. Ma il risultato ovviamente lo si può vedere poi allo specchio.

Al contrario, si può perdere peso (poi mantenerlo con uno schema alimentare preciso) con un menù sicuramente nutriente e proteico. Questo dovrebbe essere a base di alimenti come carne, pesce, uova e latticini magri, che sono in grado di sbloccare il metabolismo rallentato dell’uomo moderno.

Vantaggi della dieta Dukan

ragazza dieta dukanLa dieta Dukan ha sicuramente dei pregi, sia dal punto di vista della perdita di peso. sia di ordine pratico. Ed in dettaglio sono indubbiamente il fatto che:

  1. è una dieta facile (in quanto non occorre saper cucinare),
  2. ha poche regole da seguire a cui attenersi,
  3. è economica (i cibi previsti non sono costosi e si trovano in tutti i supermercati)
  4. ed è efficace.

È in pratica una dieta iperproteica in cui le proteine aiutano le cellule a consumare più energia, comportando un dispendio calorico e una perdita di peso veloce. Il che è anche incoraggiante, aiutando a proseguire la dieta.

Inoltre la dieta proteica colpisce il tessuto adiposo (chiamiamolo bianco), senza intaccare la massa magra, ovvero il tessuto muscolare e il grasso buono, sempre utile per la termoregolazione del corpo.

La dieta Dukan è molto pratica:

  • non occorre pesare gli alimenti pertanto si può seguire anche fuori casa
  • diversi alimenti sono consentiti senza limiti di quantità, il che è utile per tenere a bada l’appetito
  • inoltre le proteine hanno un effetto saziante…. a breve termine però.

Fase 1: si perde peso

La prima fase di attacco dura da 1 a 10 giorni. In 5 giorni si perde peso per circa 2-3 chili.

Alimenti consentiti

Questo grazie  ad un “effetto sorpresa”  (per cui potrebbero bastare persino solamente 24 ore di dieta) sul metabolismo del nostro corpo. Lo schema alimentare è a base di proteine quindi di cibi come:

  • carni,
  • pesci,
  • crostacei,
  • uova
  • e latticini magri

Sono permessi 72 alimenti in tutto; in più, 3 cucchiai al giorno di crusca d’avena.

Condimenti consentiti

E per condire sono ammessi:

  • salse di yogurt,
  • erbe aromatiche,
  • senape,
  • aceto
  • e formaggi magri.

dieta dukan in formaFase 2 – “periodo crociera”: si continua a perdere peso

Il secondo periodo che è quello che permette il raggiungimento del peso ideale si chiama periodo crociera. Possiamo dire che la dieta Dukan sia una dieta drastica, poiché permette un dimagrimento veloce.

Gli alimenti permessi sono più di cento: ai 72 cibi proteici e ai 6 tollerati della prima fase si aggiungono 28 tipi di vegetali.

Lo schema alterna uno o più giorni a base di proteine e verdure a periodi di proteine pure.

Si possono alternare 5 giorni di proteine e verdure a 5 giorni di proteine, oppure preferire l’alternanza di un giorno.

Infine si può scegliere un menù crociera 5 giorni su 7 e inserire il menù di attacco 2 volte la settimana.

Fase di consolidamento

Infine la fase di consolidamento che dura un numero di giorni pari al peso perso moltiplicato per 10 (Dukan potevi rendercela più facile!).

Ad esempio: per chi ha perso 10 chili questa fase dura 100 giorni. Ed è importante perché serve per non riprendere peso.

Inoltre, nella fase in cui sono ammesse le proteine e le verdure, è prevista ogni giorno:

  • una porzione di frutta (ovviamente tranne banana, fichi, uva e ciliegia)
  • e due fette di pane integrale,
  • due porzioni a scelta tra 80 g.di pasta cruda,
  • 200 g di cuscus,
  • 150 g. di legumi cotti, 125 g. di riso cotto.

Dukan ci ha permesso anche due pasti liberi, che però vanno distanziati da un giorno di dieta. Ma ci ha garantito che, seguendo il suo schema, si ha una perdita di peso ed un sicuro mantenimento. Non ci resta che provare!

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbero interessarti anche: dimagrire camminando, dieta drastica, pastiglie per dimagrire